• it
  • en
  • fr
  • es

L’utilizzo del silicato di sodio per i trattamenti delle pavimentazioni industriali ha consentito, da molti decenni, notevoli vantaggi tecnici ed economici.

Applicati ad impregnazione su una superficie in calcestruzzo, i silicati reagiscono con l’idrossido di calcio, un sottoprodotto dell’idratazione del cemento, al fine di produrre silicato di calcio idrato.

Questi composti si formano all’interno delle cavità e dei micropori del calcestruzzo, creando quindi un effetto di riempimento, indurimento e sigillatura dello strato superficiale del calcestruzzo.

Non creando una pellicola superficiale, il trattamento è da ritenersi definitivo e duraturo quanto il pavimento stesso inoltre l’effetto consolidamento crea una superficie antipolvere.

Da alcuni si sta affermando la tendenza all’utilizzo di formulazioni a base di silicato di litio.

Il laboratorio R&D della Prochin ha sviluppato il silicato di Litio L40 per il rivestimento, il trattamento, il consolidamento delle pavimentazioni in calcestruzzo oltre che per le superfici rifinite con spolvero. Il silicato di litio L40 si presenta come liquido inorganico incolore a bassa viscosità che garantisce una lavorabilità ed una penetrazione ottimali.

In fase di applicazione esso penetra nelle porosità della superficie cementizia trattata e reagisce con la calce normalmente prodotta in fase di idratazione del cemento al fine di formare silicati insolubili resistenti atti ad irrobustire la struttura cementizia stessa aumentandone la densità.

Il Silicato di Litio L40 per natura strutturale non crea un film superficiale e di conseguenza non da origine a distacchi , crepe o graffi sulla superficie trattata. Inoltre presenta un’elevata resistenza ai raggi UV che rende il materiale idoneo sia per applicazioni esterne che interne.

Il Silicato di Litio L40 penetra in maniera più efficace rispetto agli altri silicati di sodio assicurando una protezione elevata.

Dopo l’applicazione della formulazione si creano coesioni di tipo irreversibile e insolubile con il calcestruzzo, il che garantisce tempi di indurimento sufficientemente brevi.