• it
  • en
  • fr
  • es

Nella chimica inorganica i silicati solubili sono ritenuti per le loro caratteristiche chimico-fisiche tra i materiali più versatili e di più largo consumo. Il silicato di sodio è il prodotto più importante sia come volumi che come campi applicativi. I silicati di potassio e di litio sono prodotti per quelle applicazioni ove sono richieste proprietà particolari. I campi di impiego spaziano dall’industria chimica alla detergenza, dagli adesivi all’industria ceramica, alla fonderia, alle grandi opere sotterranee ed altro che descriveremo più avanti.

I silicati sono per natura amichevoli con l’ambiente. Se riscaldati emettono solo vapore acqueo e se dispersi nel terreno o nelle acque depolimerizzano rapidamente disperdendosi sotto forma di composti silicici indistinguibili da quelli presenti in natura.

La costante attenzione alle esigenze dei Clienti unita all’esperienza del personale Prochin Italia e all’impegno nella ricerca ci permette di essere sempre all’avanguardia nella produzione dei silicati di base e modificati rispondenti alle sempre più disparate e particolari richieste dei mercati.

I silicati di sodio e di potassio in soluzione acquosa possono essere ottenuti tramite due vie distinte:

  • Processo per fusione e successiva dissoluzione
  • Processo idrotermale o attacco diretto

Processo per Fusione

I silicati di sodio e potassio allo stato vetroso vengono prodotti dalla reazione chimica di fusione della sabbia silicea pura (SiO2) e carbonato di sodio (Na2CO3) o potassio (K2CO3), all’interno di speciali forni a temperature superiori ai 1200 °C; durante il processo si formano silicato anidro allo stato fuso ed anidride carbonica allo stato gassoso, secondo la reazione:
M2CO3+ x SiO2 → M2O x SiO2 +CO2 (M = Na, K)

Il silicato anidro viene poi raffreddato rapidamente e ridotto in pezzi. Per il suo aspetto caratteristico viene chiamato vetro idrosolubile (waterglass).

Successivamente lo stesso viene disciolto in acqua. L’operazione avviene all’interno di speciali autoclavi, sotto pressione e ad elevata temperatura.

Una volta raggiunta la concentrazione desiderata, la soluzione di silicato viene purificata tramite decantazione e filtrazione e sottoposta ai relativi controlli di laboratorio

Processo Idrotermale

Questo processo sfrutta direttamente l’attacco chimico subito dalla sabbia silicea, da parte rispettivamente di una soluzione alcalina a base di idrossido di sodio o di potassio, in ambiente acquoso secondo la reazione:
2 MOH + x SiO2 → M2O x SiO2 + H2O (M = Na, K)

La reazione avviene all’interno di speciali autoclavi, sotto pressione e ad elevata temperatura; in questo caso si ottiene direttamente la soluzione acquosa di silicato, che viene purificata tramite decantazione e filtrazione e sottoposta ai relativi controlli di laboratorio

I silicati solubili sono composti di natura inorganica. I silicati sono caratterizzati da un’ampia versatilità che ne permette un largo impiego. Il Silicato di Sodio è il prodotto più «importante» in termini di volumi di produzione e campi di applicazione. I silicati di litio e potassio vengono generalmente impiegati per particolari applicazioni ove sono richieste elevate performance. Il campo di applicazione dei silicati include l’industria chimica, la detergenza, adesivi, ceramiche, fonderie, tunneling e molto altro. I silicati non presentano praticamente nessun
impatto sull’ambiente. Quando essi vengono riscaldati, rilasciano vapore. Se vengono dispersi nel suolo o in acqua inizia subito il processo di depolimerizzazione con rilascio di silice non differente da quella già naturalmente presente. Sono disponibili differenti grade di prodotto all’interno della nostra gamma, studiati per applicazioni o richieste specifiche dal reparto R&D, supporto valido a soddisfare le richieste dei clienti.

Settore cartario

Processo di decolorazione della polpa

Processo di eliminazione dell’inchiostro dalla carta straccia

Industria chimica

Le soluzioni di silicato sono largamente impiegate come base per molti prodotti chimici o additivi. I silicati sono una fonte di silice utilizzata per la produzione di sol di silice, gel di silice, silice precipitata, biossido di titanio ed infine di grande impiego la produzione di zeoliti che nel settore detergenza vengono utilizzate in sostituzione dei fosfati.

Settore della detergenza

I silicati in soluzione utilizzati nelle formule pulenti offrono differenti vantaggi. Essi assolvono una funzione protettiva contro la corrosione, offrono un potere tampone in un range di pH 9-12, assolvono il ruolo di neutralizzatori di acido, hanno un effetto emulsione e saponificazione degli oli e degli acidi grassi, agiscono da deflocculanti e sospendenti di particelle, sono adatti al trattamento della durezza delle acque. Per specifiche formulazioni e per prevenire problemi di solubilità è consigliabile utilizzare il potassio silicato. Gli agenti pulenti per impiego industriale sono studiati appositamente anche per contatto con oli e grassi o per particolari trattamenti pulenti superficiali. I silicati Prochin Italia assicurano un eccellente potere di saponificazione e di deflocculazione

Principali applicazioni

  • Agenti tamponanti e anticorrosivi
  • Settore petrolifero
  • Additivi per fluidi di trivellazione
  • Settore degli adesivi
  • Collanti per tubi di cartone, laminati
  • Settore trattamento acque
  • Agenti flocculanti
  • Inibitori della corrosione
  • Stabilizzanti del ferro e del manganese
  • Controllo del livello di piombo e rame
  • Settore della ceramica
  • Agenti di dispersione
  • Fonderie
  • Leganti per sabbia
  • Edilizia
  • Acceleranti di presa del cemento
  • Impermeabilizzazione e consolidamento del terreno
  • Idropitture
  • Settore della saldatura
  • Leganti per elettrodi
  • Industria dell’orticoltura
  • Fertilizzanti speciali
  • Antiparassitari